(troppo vecchio per rispondere)
problemi batteria vespa et4
Luigi
2004-04-08 15:16:11 UTC
Ho accquistato dal mio meccanico di fiducia (ex, ormai e poi capirete il
perchè) una Vespa ET4 125 del 1999 con circa 19000 km.
Dopo circa 15 giorni la Vespa non si avvia più elettricamente ma è necesario
ricorrere all'avviamento a pedale; la riporto dal meccanico che mi dice che
la batteria era (anche se nuova) difettosa e me la sostituisce; altri 15
giorni e stesso problema; questa volta sembra essere colpa della centralina
che mi viene sostituita. E, così, di 15 giorni in 15 giorni sostituisce un
altro pezzo (non ricordo il nome), poi il volano, poi, in ultimo fa, a suo
dire, una specie di by pass sull'immobilizer con un relè, perchè c'erano
delle dispersioni. Ma siamo sempre alle solite.... 15 giorni e la moto non
parte più!!!! Ha anche cambiato lo spillo del carburatore, convinto che
fosse il motore a non avere spunto per partire ( ma a batteria carica o a
pedale parte benissimo)
Devo dire che per tutte queste riparazioni non mi ha mai chiesto un euro,
pero' sarei più contento se la moto funzionasse; per di più continua ad
asserire che la colpa è di mia moglie (che usa abitualmente lo scooter) che
non segue la procedura - secondo lui - corretta di avviamento: spegnere
tutte i fari, lasciare lo scooter sul cavalletto, dare una accellerata a
motore spento e poi, dopo aver portato la manopola del gas in posizione
neutra, avviare. Questa procedura sarà pure corretta (e mia moglie la segue
religiosamente) ma con il mio Torpedo della italjet (peccato che la ditta
sia fallita...) che monta lo stesso motore non ho mai fatto queste cose
strane ed è sempre perfettamente partito.
Ho provato a mettere un tester in serie al positivo della batteria ma non ci
sono dispersioni.
A questo punto ho deciso di non portarglielo più e, quindi, mi restano due
alternative:

1) portare lo scooter alla Piaggio (e non è detto che non ricomincino a
brancolare nel buio anche loro, per di più facendomi pagare).
2) provare a risolvere il guasto da solo

Nella seconda ipotesi sono qui per chiedervi idee, lumi, consigli,
suggerimenti e quant'altro.

Saluti

Luigi
HellGate
2004-04-08 16:36:10 UTC
"Luigi" <***@tin.it> ha scritto nel messaggio news:L8ddc.44272$***@news4.tin.it
[CUT]

Tanto per cominciare mi spiace per i disagi che stai subendo... Ho avuto in
un passato buio e triste un Hexagon 125 con il tuo stesso motore, e ne ho
passate di innumerevoli.
Dovresti essere un po' più preciso, perchè ti possiamo dare un parere, sulle
modalità in cui il motore _non_ si accende: il motorino d'avviamento
rallenta? Oppure mantiene sempre la medesima velocità ma non riesce ad
accendere il motore?
Nel primo caso mi orienterei verso l'alternatore, che non mi sembra in grado
di garantire la ricarica: ho avuto - tra i tanti - anch'io questo problema,
che nel mio caso tuttavia ha richiesto la sostituzione dell'intero impianto
elettrico a causa di un altro paio di cortocircuiti che dei meccanici
imbecilli mi avevano causato.
Nel secondo caso sono un po' più impreparato. Quando avevo qualche problema
di accensione sull'Hexagon bastava dare tre giri di gas a motore spento e
poi si accendeva al volo. Quante pedalate ci vogliono per accenderlo a
pedale? Parte subito o ci mette un po'?
Hai riscontrato qualche perdita - anche piccola - sotto alla Vespa dopo un
po' che sta ferma?
Ciao :)
--
©º°šš°º©©º°šš°º©©º°šš°º© HellGate ©º°šš°º©©º°šš°º©©º°šš°º©
- Atlantic 200 Turbo, Majesty 250, Aerox 100
- Ex: Hexagon 125 & 150, Amico 50, Hacker 50, Vespa (non) 50
Vice Statistico & Regista Ufficiale di IHMS

«Ragazzi ma siamo tutti uomini qui?» Daddopi
«No, ci sei anche te.» Leo2e1/2
CinghialeTreffen, 6/12/2003
Valerio Dal Monte (il fratello di Valeria)
2004-04-08 16:05:15 UTC
Post by Luigi
Devo dire che per tutte queste riparazioni non mi ha mai chiesto un euro,
pero' sarei più contento se la moto funzionasse; per di più continua ad
asserire che la colpa è di mia moglie (che usa abitualmente lo scooter) che
non segue la procedura - secondo lui - corretta di avviamento: spegnere
tutte i fari, lasciare lo scooter sul cavalletto, dare una accellerata a
motore spento e poi, dopo aver portato la manopola del gas in posizione
neutra, avviare.
ti riporto come scritto sul mio libretto istruzioni l'avviamento.
a freddo:
girare tutta la manopola e poi rilasciare, tirare il freno anteriore e agire
sul pulsante di avviamento
a caldo:
tirare il freno anteriore e agire sul pulsante di avviamento

mi hanno spiegato (e poi l'ho anche visto in funzione) che cosi' facendo, a
freddo, si immette una spuzzatina di benzina che finisce nel carburatore per
facilitare l'avviamento, questa features, viene realizzata da un meccanismo
che e' posto sul carburatore e si tratta di un leverismo di plastica nera
che chiude un microswitch, il tutto e' posto di fianco alla molla del
carburatore ed e' ovviamente azionato dal comando del gas.

ciao
Richard Scorpion
2004-04-08 17:52:15 UTC
posso chiedervi una cosa da incompetente? :-D

se si tira l'aria al posto di accellerare col motore spento è uguale? che
succede se non si da gas prima di accenderlo? si rovina col passare del
tempo? grazie a tutti!
Post by Luigi
Ho accquistato dal mio meccanico di fiducia (ex, ormai e poi capirete il
perchè) una Vespa ET4 125 del 1999 con circa 19000 km.
Dopo circa 15 giorni la Vespa non si avvia più elettricamente ma è necesario
ricorrere all'avviamento a pedale; la riporto dal meccanico che mi dice che
la batteria era (anche se nuova) difettosa e me la sostituisce; altri 15
giorni e stesso problema; questa volta sembra essere colpa della centralina
che mi viene sostituita. E, così, di 15 giorni in 15 giorni sostituisce un
altro pezzo (non ricordo il nome), poi il volano, poi, in ultimo fa, a suo
dire, una specie di by pass sull'immobilizer con un relè, perchè c'erano
delle dispersioni. Ma siamo sempre alle solite.... 15 giorni e la moto non
parte più!!!! Ha anche cambiato lo spillo del carburatore, convinto che
fosse il motore a non avere spunto per partire ( ma a batteria carica o a
pedale parte benissimo)
Devo dire che per tutte queste riparazioni non mi ha mai chiesto un euro,
pero' sarei più contento se la moto funzionasse; per di più continua ad
asserire che la colpa è di mia moglie (che usa abitualmente lo scooter) che
non segue la procedura - secondo lui - corretta di avviamento: spegnere
tutte i fari, lasciare lo scooter sul cavalletto, dare una accellerata a
motore spento e poi, dopo aver portato la manopola del gas in posizione
neutra, avviare. Questa procedura sarà pure corretta (e mia moglie la segue
religiosamente) ma con il mio Torpedo della italjet (peccato che la ditta
sia fallita...) che monta lo stesso motore non ho mai fatto queste cose
strane ed è sempre perfettamente partito.
Ho provato a mettere un tester in serie al positivo della batteria ma non ci
sono dispersioni.
A questo punto ho deciso di non portarglielo più e, quindi, mi restano due
1) portare lo scooter alla Piaggio (e non è detto che non ricomincino a
brancolare nel buio anche loro, per di più facendomi pagare).
2) provare a risolvere il guasto da solo
Nella seconda ipotesi sono qui per chiedervi idee, lumi, consigli,
suggerimenti e quant'altro.
Saluti
Luigi
HellGate
2004-04-08 18:29:49 UTC
Post by Richard Scorpion
se si tira l'aria al posto di accellerare col motore spento è uguale?
Uhm... Temo di no :)
Da quanto ho capito - e da quanto conferma Valerio Dal Monte :) - su quel
tipo di motore il colpo di gas prima di mettere in moto serve a facilitare
l'accensione... E sono testimone che il metodo funziona piuttosto bene anche
attualmente sul mio Atlantic :)
Tirare l'aria serve a cambiare i parametri della miscela in maniera da farla
incendiare più facilmente mentre il motore è freddo... Per quanto ne so sono
due interventi decisamente diversi...
Post by Richard Scorpion
che succede se non si da gas prima di accenderlo? si rovina col
passare del tempo? grazie a tutti!
No, dare gas prima di accenderlo serve solo se riscontri qualche difficoltà
a metterlo in moto. Se va in moto liscio come l'olio, l'acceleratore puoi
anche non girarlo mai :)
--
©º°šš°º©©º°šš°º©©º°šš°º© HellGate ©º°šš°º©©º°šš°º©©º°šš°º©
- Atlantic 200 Turbo, Majesty 250, Aerox 100
- Ex: Hexagon 125 & 150, Amico 50, Hacker 50, Vespa (non) 50
Vice Statistico & Regista Ufficiale di IHMS

«Ragazzi ma siamo tutti uomini qui?» Daddopi
«No, ci sei anche te.» Leo2e1/2
CinghialeTreffen, 6/12/2003
Luigi
2004-04-08 18:53:52 UTC
Post by HellGate
Tanto per cominciare mi spiace per i disagi che stai subendo... Ho avuto in
un passato buio e triste un Hexagon 125 con il tuo stesso motore, e ne ho
passate di innumerevoli.
Grazie per la solidarietà; hai detto bene: disagi! Mia moglie che usa il
motorino per lavoro si trova ogni 15 giorni a dover cambiare programmi di
lavoro perchè è costretta a girare in auto...
io con il Torpedo 125, che dovrebbe avere lo stesso motore, mi trovo
benissimo... ma forse è solo fortuna. (Ci salgo in sella, abbasso il
cavalletto, metto in moto e parto, e con le luci accese...)
Post by HellGate
Dovresti essere un po' più preciso, perchè ti possiamo dare un parere, sulle
modalità in cui il motore _non_ si accende: il motorino d'avviamento
rallenta? Oppure mantiene sempre la medesima velocità ma non riesce ad
accendere il motore?
Dunque, le cose vanno così: finchè la batteria è carica (cioè scooter
ritirato dal meccanico dopo sosta tecnica per cambiare di volta in volta
qualcosa) il motorino parte perfettamente al primo colpo (anche se per
scaramanzia mia moglie fa tutti i riti propiziatori suggeriti dal manuale
Piaggio e dal meccanico); dopo 15 giorni circa il motorino di avviamento
sembra bloccarsi al primo colpo ma poi avvia e, puntualmente, il giorno dopo
si blocca definitivamente. Il meccanico, che ha sostituito anche
l'alternatore, mi ha fatto vedere con una specie di voltmetro digitale (di
quelli che usano gli elettrauto) che la carica avviene a 13,5 - 14 volt, il
che mi sembrerebbe sufficiente. Se avvio lo scooter a pedale la partenza è
immediata (per me ma non per mia moglie che non riesce a coordinarsi per
farlo partire all'antica).
Dunque, se il motorino carica a 14 volts e non ci sono perdite, secondo voi
quale può essere il problema???

Ai posteri l'ardua sentenza!

Saluti

Luigi
Valerio Dal Monte (il fratello di Valeria)
2004-04-08 18:05:43 UTC
Il meccanico, che ha sostituito anche
Post by Luigi
l'alternatore, mi ha fatto vedere con una specie di voltmetro digitale (di
quelli che usano gli elettrauto) che la carica avviene a 13,5 - 14 volt, il
che mi sembrerebbe sufficiente. Se avvio lo scooter a pedale la partenza è
immediata (per me ma non per mia moglie che non riesce a coordinarsi per
farlo partire all'antica).
Dunque, se il motorino carica a 14 volts e non ci sono perdite, secondo voi
quale può essere il problema???
forse il motorino d'avviamento?
potrebbe essere difettoso, quindi assorbe un po' troppa corrente durante la
fase di messa in moto, quindi assorbi oggi, assorbi domani, va a finire che
l'alternatore non ricarica abbastanza la batteria, o meglio, l'alternatore
ricarica, ma il motorino d'avviamento succhia troppa corrente, e quindi dopo
un po' di accensioni non riesce a fornire la corrente di spunto necessaria
per metterlo in moto e far girare il motore.
gia' cambiato il motorino d'avviamento?
ti e' arrivata la mia mail sul motore?

ciao


--
----- Valerio Dal Monte (il fratello di Valeria) -----
http://www.scooterclub-nolimits.it/personale_valerio_dal_monte.htm
appiedato e dolorante
---------------------------------------------------
HellGate
2004-04-08 19:57:40 UTC
Post by Luigi
Dunque, se il motorino carica a 14 volts e non ci sono perdite,
secondo voi quale può essere il problema???
Ho capito perfettamente, ho avuto lo stesso identico problema: è come se si
"appesantisse il motorino d'avviamento". Indubbiamente la tensione di carica
non è il problema.
Quando avevo il tuo stesso problema, daddopi mi ha consigliato di aprire il
carter e pulire alcuni ingranaggi... Non ricordo che ingranaggi erano però!
:D Uhm... la ruota libera forse? Boh, quello comunque è stato il primo
intervento che mi hanno consigliato.
In alternativa ti posso consigliare solo di agire sul motorino d'avviamento,
cambiandolo se necessario. Mi sembra strano comunque che il tuo meccanico
non ci abbia ancora pensato...
Ciao! :)
--
©º°šš°º©©º°šš°º©©º°šš°º© HellGate ©º°šš°º©©º°šš°º©©º°šš°º©
- Atlantic 200 Turbo, Majesty 250, Aerox 100
- Ex: Hexagon 125 & 150, Amico 50, Hacker 50, Vespa (non) 50
Vice Statistico & Regista Ufficiale di IHMS

«Ragazzi ma siamo tutti uomini qui?» Daddopi
«No, ci sei anche te.» Leo2e1/2
CinghialeTreffen, 6/12/2003
Starflex
2004-04-08 23:20:31 UTC
Post by Valerio Dal Monte (il fratello di Valeria)
si tratta
di un leverismo di plastica nera che chiude un microswitch, il tutto
e' posto di fianco alla molla del carburatore ed e' ovviamente
azionato dal comando del gas.
[MODE TEMPERASUPPOSTE ON]
Non è un microswitch, è una pompetta.. :-DDD

[Mode temperasupposte OFF]

procedura più che corretta!
--
Starflex,on Leo250 ST- Temerario2 & BIGGEST Walker Texas Ranger Fan!
Ogni EURO risparmiato e'un litrozzo guadagnato.. ;-)
Ragazzi...casco e prudenza.SEMPRE.
Starflex
2004-04-08 23:20:32 UTC
Post by Luigi
Dunque, le cose vanno così: finchè la batteria è carica (cioè scooter
ritirato dal meccanico dopo sosta tecnica per cambiare di volta in
volta qualcosa) il motorino parte perfettamente al primo colpo (anche
se per scaramanzia mia moglie fa tutti i riti propiziatori suggeriti
dal manuale Piaggio e dal meccanico); dopo 15 giorni circa il
motorino di avviamento sembra bloccarsi al primo colpo ma poi avvia
e, puntualmente, il giorno dopo si blocca definitivamente. Il
meccanico, che ha sostituito anche l'alternatore, mi ha fatto vedere
con una specie di voltmetro digitale (di quelli che usano gli
elettrauto) che la carica avviene a 13,5 - 14 volt, il che mi
sembrerebbe sufficiente.
Ciao Luigi, una cosa che ho sempre notato in quel motore è che ha la
tendenza a "faticare" a mettere in moto col motorino di avviamento.
Il primo suggerimento, per quanto stupido, è quello di sollevare il minimo:
farà in modo che, nelle fermate, l'alternatore riesca a fornire un po' più
di corrente alla batteria.In sostanza, probabilmente (..ed è così in quel
motore..) se tua moglie usa uno stile di guida molto rilassato, il bilancio
energia fornita - energia erogata è negativo.E complici i fari accesi, la
batteria ti va giù.
Fai una prova: carica per l'ennesima volta la batteria, e prova a girare (lo
so che non si potrebbe) SOLO con le luci di posizione accese, NON con gli
anabbaglianti. Dopo aver alzato il minimo e reso un po' più allegrotto
(molti sulla ET4 lo fanno parecchio tirato e asmatico!)
Se ti recuperi un tester digitale (che costa comunque una fesseria) misura
la tensione ai capi della batteria: a motore acceso, deve stare intorno ai
13,6 - 14,2. Non deve essere "tarantolato" il valore, ossia, è lecito che se
acceleri salga, ma gradualmente.Se sale in maniera spropositata, il
regolatore è KO, ma non credo sia il tuo caso.

Ripeto, io proverei ad alzare il minimo: è una modifica che non ti costa
nulla!
Ciao!!
--
Starflex,on Leo250 ST- Temerario2 & BIGGEST Walker Texas Ranger Fan!
Ogni EURO risparmiato e'un litrozzo guadagnato.. ;-)
Ragazzi...casco e prudenza.SEMPRE.
Starflex
2004-04-08 23:20:32 UTC
Post by HellGate
Tirare l'aria serve a cambiare i parametri della miscela in maniera
da farla incendiare più facilmente mentre il motore è freddo... Per
quanto ne so sono due interventi decisamente diversi...
HANNO L'ARIA AUTOMATICA, PISTOLA!!!! :-DDDD

...datemi una ragazza, vi prego.....
--
Starflex,on Leo250 ST- Temerario2 & BIGGEST Walker Texas Ranger Fan!
Ogni EURO risparmiato e'un litrozzo guadagnato.. ;-)
Ragazzi...casco e prudenza.SEMPRE.
HellGate
2004-04-08 23:44:34 UTC
Post by Starflex
HANNO L'ARIA AUTOMATICA, PISTOLA!!!! :-DDDD
Sì ma se uno mi chiede che differenza c'è tra girare l'acceleratore e tirare
l'aria io suppongo che lui parli di un mezzo con aria manuale, PIRLONE! :DDD
E poi sono io che faccio interventi a sproposito! :_DDDDDDDDD
--
©º°šš°º©©º°šš°º©©º°šš°º© HellGate ©º°šš°º©©º°šš°º©©º°šš°º©
- Atlantic 200 Turbo, Majesty 250, Aerox 100
- Ex: Hexagon 125 & 150, Amico 50, Hacker 50, Vespa (non) 50
Vice Statistico & Regista Ufficiale di IHMS

«Ragazzi ma siamo tutti uomini qui?» Daddopi
«No, ci sei anche te.» Leo2e1/2
CinghialeTreffen, 6/12/2003
Starflex
2004-04-08 23:53:27 UTC
Post by HellGate
Sì ma se uno mi chiede che differenza c'è tra girare l'acceleratore e
tirare l'aria io suppongo che lui parli di un mezzo con aria manuale,
PIRLONE! :DDD E poi sono io che faccio interventi a sproposito!
senti..sei anche il mio tipo....
Non mi fare inca**are o se non trovo donna in cui sfogarmi ci passi tu,
ok????
:-DDDDD
--
Starflex,on Leo250 ST- Temerario2 & BIGGEST Walker Texas Ranger Fan!
Ogni EURO risparmiato e'un litrozzo guadagnato.. ;-)
Ragazzi...casco e prudenza.SEMPRE.
HellGate
2004-04-08 23:54:20 UTC
Post by Starflex
senti..sei anche il mio tipo....
Non mi fare inca**are o se non trovo donna in cui sfogarmi ci passi
tu, ok????
:-DDDDD
Attento a quello che dici, è da un po' che anch'io vado in bianco col
candeggio :DDDDDDDDDDDD
--
©º°šš°º©©º°šš°º©©º°šš°º© HellGate ©º°šš°º©©º°šš°º©©º°šš°º©
- Atlantic 200 Turbo, Majesty 250, Aerox 100
- Ex: Hexagon 125 & 150, Amico 50, Hacker 50, Vespa (non) 50
Vice Statistico & Regista Ufficiale di IHMS

«Ragazzi ma siamo tutti uomini qui?» Daddopi
«No, ci sei anche te.» Leo2e1/2
CinghialeTreffen, 6/12/2003
Starflex
2004-04-08 23:56:31 UTC
Post by HellGate
Attento a quello che dici, è da un po' che anch'io vado in bianco col
candeggio :DDDDDDDDDDDD
Ci completiamo a vicenda???
Annunciamo le nozze??? :-DDDD
--
Starflex,on Leo250 ST- Temerario2 & BIGGEST Walker Texas Ranger Fan!
Ogni EURO risparmiato e'un litrozzo guadagnato.. ;-)
Ragazzi...casco e prudenza.SEMPRE.
HellGate
2004-04-08 23:58:53 UTC
Post by Starflex
Ci completiamo a vicenda???
Annunciamo le nozze??? :-DDDD
A questo punto non resta altro che formalizzare la cosa :D
--
©º°šš°º©©º°šš°º©©º°šš°º© HellGate ©º°šš°º©©º°šš°º©©º°šš°º©
- Atlantic 200 Turbo, Majesty 250, Aerox 100
- Ex: Hexagon 125 & 150, Amico 50, Hacker 50, Vespa (non) 50
Vice Statistico & Regista Ufficiale di IHMS

«Ragazzi ma siamo tutti uomini qui?» Daddopi
«No, ci sei anche te.» Leo2e1/2
CinghialeTreffen, 6/12/2003
Richard Scorpion
2004-04-09 10:30:12 UTC
infatti ragazzi il mio scooter ha l'aria manuale, e la tiro per accenderlo
se il motore non e caldo

cmq grazie
Post by Luigi
Ho accquistato dal mio meccanico di fiducia (ex, ormai e poi capirete il
perchè) una Vespa ET4 125 del 1999 con circa 19000 km.
Dopo circa 15 giorni la Vespa non si avvia più elettricamente ma è necesario
ricorrere all'avviamento a pedale; la riporto dal meccanico che mi dice che
la batteria era (anche se nuova) difettosa e me la sostituisce; altri 15
giorni e stesso problema; questa volta sembra essere colpa della centralina
che mi viene sostituita. E, così, di 15 giorni in 15 giorni sostituisce un
altro pezzo (non ricordo il nome), poi il volano, poi, in ultimo fa, a suo
dire, una specie di by pass sull'immobilizer con un relè, perchè c'erano
delle dispersioni. Ma siamo sempre alle solite.... 15 giorni e la moto non
parte più!!!! Ha anche cambiato lo spillo del carburatore, convinto che
fosse il motore a non avere spunto per partire ( ma a batteria carica o a
pedale parte benissimo)
Devo dire che per tutte queste riparazioni non mi ha mai chiesto un euro,
pero' sarei più contento se la moto funzionasse; per di più continua ad
asserire che la colpa è di mia moglie (che usa abitualmente lo scooter) che
non segue la procedura - secondo lui - corretta di avviamento: spegnere
tutte i fari, lasciare lo scooter sul cavalletto, dare una accellerata a
motore spento e poi, dopo aver portato la manopola del gas in posizione
neutra, avviare. Questa procedura sarà pure corretta (e mia moglie la segue
religiosamente) ma con il mio Torpedo della italjet (peccato che la ditta
sia fallita...) che monta lo stesso motore non ho mai fatto queste cose
strane ed è sempre perfettamente partito.
Ho provato a mettere un tester in serie al positivo della batteria ma non ci
sono dispersioni.
A questo punto ho deciso di non portarglielo più e, quindi, mi restano due
1) portare lo scooter alla Piaggio (e non è detto che non ricomincino a
brancolare nel buio anche loro, per di più facendomi pagare).
2) provare a risolvere il guasto da solo
Nella seconda ipotesi sono qui per chiedervi idee, lumi, consigli,
suggerimenti e quant'altro.
Saluti
Luigi
Starflex
2004-04-09 13:27:37 UTC
Post by Richard Scorpion
infatti ragazzi il mio scooter ha l'aria manuale, e la tiro per
accenderlo se il motore non e caldo
2 Tempi?
--
Starflex,on Leo250 ST- Temerario2 & BIGGEST Walker Texas Ranger Fan!
Ogni EURO risparmiato e'un litrozzo guadagnato.. ;-)
Ragazzi...casco e prudenza.SEMPRE.
fabio
2004-04-20 15:28:21 UTC
Io ho un problema analogo con il mio Hexagon LX4 che ha lo stesso
motore della vespa ET4

A me sembra che il problema sia l'alternatore che non riesce a
caricare la batteria quando si circola con le luci accese.

A batteria scarica viaggiando con le luci spente e con una guida
"allegra" la batteria si ricarica "quasi" regolarmente (12,5V al
minimo - 13,6V accelerando).

Se invece si accendono le luci di posizione o, peggio, gli
anabbaglianti l'alternatore non ha la potenza sufficiente per
alimentare le luci e ricaricare la batteria (11,5V al minimo - 12,4V
accelerando).

Ho sostituito gruppo statore (alternatore), il regolatore e la
batteria ma il problema persiste. Ho controllato l'impianto "filo per
filo" con lo schema elettrico gentilmente fornitomi da un
motoriparatore amico.

A parte alcuni fili scoperti in prossimità del gruppo ottico
posteriore che causavano cortocircuiti casuali (fusibile luci spesso
bruciato oppure quadro acceso senza la chiave inserita a bauletto
chiuso e viceversa), non ho riscontrato altri problemi con i rimanenti
cavi elettrici.

Mi rimane da sostituire il volano magnete (possibile che si sia
smagnetizzato? ...non ho mai sentito una cosa del genere), ma sono
molto scettico sul risultato, o meglio, prima di spendere altri soldi,
vorrei essere sicuro che il problema si risolva (anche perchè
regolatore + statore + batteria costano quasi 200 euro).

Ho pensato anche di riavvolgere le tre bobine dello statore "vecchio"
aumentando il numero delle spire di ciascuna (da 107 a 120) per
ottenere una tensione più alta in uscita (ma la potenza disponibile,
putroppo, è sempre la stessa).

C'è qualcuno che gentilmente ha qualche idea in proposito, o che già
ha esperienze con questo "maledetto" motore Piaggio.

Chissà perche l'hanno sostituito quasi subito con i nuovi motori
LEADER?

Grazie a tutti
Fabio
HellGate
2004-04-20 18:58:19 UTC
Post by fabio
C'è qualcuno che gentilmente ha qualche idea in proposito, o che già
ha esperienze con questo "maledetto" motore Piaggio.
Io purtroppo :(
Da quanto mi ha detto il mio meccanico, l'unica era cambiare l'intero
impianto elettrico, che nell'Hexagon LX4 era lo stesso del Typhoon 50... :|
Che geni i progettisti...
--
©º°šš°º©©º°šš°º©©º°šš°º© HellGate ©º°šš°º©©º°šš°º©©º°šš°º©
- Atlantic 200 Turbo, Majesty 250, Aerox 100
- Ex: Hexagon 125 & 150, Amico 50, Hacker 50, Vespa (non) 50
Vice Statistico & Regista Ufficiale di IHMS

«Ragazzi ma siamo tutti uomini qui?» Daddopi
«No, ci sei anche te.» Leo2e1/2
CinghialeTreffen, 6/12/2003